Condizioni di vendita Stampapiugrafica.it
logopay

Garanzia

Il periodo di garanzia è di un anno dalla fornitura o dall'accettazione, per quanto questa sia richiesta. Gli oggetti forniti devono essere meticolosamente esaminati subito dopo la consegna al Committente o al terzo da lui designato. Essi si considereranno approvati, se non sarà pervenuto al Contraente in forma scritta, anche via fax o e-mail, un ricorso per vizi della cosa relativo a vizi palesi o altri vizi, riconoscibili all'atto di un'immediata meticolosa ispezione, entro otto giorni lavorativi dalla cessione dell'oggetto di fornitura o altrimenti entro otto giorni lavorativi dalla scoperta del vizio o dal momento in cui sia stato possibile al Committente riscontrare il vizio nel normale utilizzo dell'oggetto di fornitura, senza ispezione più accurata. Su richiesta del Contraente, l'oggetto di fornitura contestato deve essere rispedito franco di porto al Contraente. Non si accetteranno merci rispedite non in porto franco. In caso di giustificato ricorso per vizi, il Contraente accredita i costi dell'iter di spedizione più conveniente; ciò non si applica quando i costi aumentino perché l'oggetto di fornitura si trova in un luogo diverso da quello dell'utilizzo conforme alla sua destinazione. In tutti i processi produttivi piccole differenze rispetto all’originale non potranno essere contestate. In particolare questo vale per: - lievi differenze di colore tra due o più commesse,- lievi differenze di colore rispetto ad una commessa precedente,- lievi differenze di colore tra singoli fogli di stampa nell’ambito di una stessa commessa,- lievi tolleranze di taglio e di piega. Lo stesso vale, data la tecnologia, per il confronto tra modelli originali diversi, ad esempio bozze e output di stampa (anche se di realizzazione del Contraente), e il prodotto finale.
Per motivi di produzione, non è possibile tener conto, in fase di piazzamento del file sulla plancia, della direzione di fibra della carta. Ne consegue che una lieve tendenza della carta a spaccarsi in fase di piega o differenze di compattezza ovvero di rigidità del prodotto sono fattori da accettare e, pertanto, non soggetti a reclamo. Forniture della merce in ordine, in eccesso o difetto nella misura fino al 5 %, devono essere accettate. Rientrano qui anche carta da macero, fogli di avvio stampa, copie per la messa a punto di macchine d'ulteriore lavorazione, sfridi di produzione dei fogli superiori ed inferiori non scartati.
In caso di vizi materiali dell'oggetto/degli oggetti di fornitura, il Contraente è tenuto e legittimato in primo luogo alla riparazione o alla fornitura sostitutiva, in base a una sua scelta da prendersi entro un termine adeguato. In caso d'insuccesso, vale a dire l'impossibilità, la non ipotizzabilità, il rifiuto o un ritardo non congruo alla riparazione o fornitura sostitutiva, il Committente può recedere dal contratto o ridurre adeguatamente il prezzo d'acquisto. È esclusa una responsabilità del Contraente per il normale deterioramento. I diritti nei confronti del Contraente a motivo di vizi spettano al solo Committente diretto e non sono cedibili.

Diritto di recesso

Il diritto di recesso dei prodotti e servizi offerti da Stampa più Grafica non si applica in base al art. 5 comma 3 lettera c) del D.Lgs. 185 del 22/05/99 , in quanto trattasi di beni personalizzati.

Termini e area consegna

Il Contraente non risponde per l'impossibilità di fornitura o per ritardi di fornitura, per quanto questi siano originati da forza maggiore o da altri eventi non prevedibili al momento della conclusione del contratto (es. guasti funzionali di ogni genere, difficoltà nell'approvvigionamento di materiali o energia, ritardi nei trasporti, scioperi, serrate legittime, mancanza di forza lavoro, energia o materie prime, difficoltà nel procurarsi le necessarie autorizzazioni delle autorità, interventi delle autorità ovvero il mancato, non conforme o non puntuale rifornimento da parte dei fornitori), non imputabili al Contraente. Per quanto tali eventi rendano notevolmente difficoltosa al Contraente la fornitura o la prestazione e l'impedimento non sia solo di durata temporanea, il Contraente ha titolo di recedere dal contratto. Per gli impedimenti di durata temporanea, i termini di fornitura e prestazione saranno prorogati o differiti per la durata dell'impedimento, più un congruo termine d'avviamento. Per quanto a seguito del ritardo non sia ipotizzabile per il Committente accettare la fornitura o la prestazione, lo stesso potrà recedere dal contratto con immediata dichiarazione scritta nei confronti del Contraente.Per quanto il Contraente sia responsabile del mancato rispetto di date e scadenze asserite come vincolanti ovvero sia in ritardo, il Committente ha diritto ad un indennizzo di ritardo pari a ½ % per ogni settimana completa di ritardo, comunque per un massimo complessivo pari al 5 % del valore fatturato delle forniture o prestazioni interessate dal ritardo. Sono escluse rivendicazioni maggiori, salvo il ritardo risulti da colpa almeno grave o dolo del Contraente.La consegna avviene solo entro il territorio italiano.Spedizione1. Il rischio passa al Committente al più tardi con la consegna dell'oggetto di fornitura (dove fa fede l'avvio della procedura di carico) allo spedizioniere, trasportatore o altrimenti a terzi designati all'effettuazione della spedizione. Ciò si applica anche allorquando si effettuano forniture parziali o il Contraente abbia assunto ancora altre prestazioni. Se la spedizione o la consegna ritarda per volere del Committente o in seguito ad una circostanza, la cui origine è da ricercarsi presso il Committente, il rischio passa al Committente con l'avviso di pronto alla spedizione.2. I costi di magazzino successivi al passaggio del rischio sono sostenuti dal Committente. In caso di stoccaggio da parte del Contraente, i costi di magazzino comportano una percentuale dell'importo in fattura degli oggetti di fornitura da immagazzinare, per ogni settimana trascorsa. Restano riservate rivendicazioni ed anche la documentazione a prova di costi di magazzino ulteriori o minori.3. La consegna sarà effettuata al recapito di fornitura indicato dal Committente. Intese d'altro tenore richiedono l'assenso scritto del Contraente.4. La spedizione ha luogo a carico del Committente.5. Ogni spedizione che presenti un danno esterno deve essere accettata dal Committente solo con l'accertamento del danno da parte dello spedizioniere/trasportatore. Se ciò non avviene, decadono tutti i diritti di risarcimento danni nei confronti del Contraente da ciò risultanti.

Informativa sul trattamento dei dati personali

Ti invitiamo a prendere visione dell'informativa sul trattamento dei dati personali.


Informazioni
Contatto

Questo sito fa uso dei Cookie per il funzionamento della piattaforma e per le statistiche - maggiori dettagli.

Prosegui se sei d'accordo